Optimal Income Fund

Obiettivo e politica d’investimento

Obiettivo

Il fondo intende generare reddito e crescita del capitale.

Politica e strategia d’investimento

Investimento core: Il fondo è un fondo flessibile che investe per almeno il 50% in obbligazioni. Il gestore del fondo ha la libertà di investire in un’ampia gamma di obbligazioni (obbligazioni governative, obbligazioni investment grade emesse da società e obbligazioni ad alto rendimento) in base a dove identifica le opportunità migliori. Tali obbligazioni possono essere denominate in qualunque valuta. Solitamente il fondo investe in obbligazioni emesse da governi o società dei mercati sviluppati, sebbene possa investire anche in obbligazioni dei mercati emergenti. Il fondo detiene queste attività direttamente e indirettamente tramite derivati.  

Altri investimenti: Il fondo può inoltre investire una porzione (fino al 20%) in azioni emesse da società, laddove il gestore ritenga che le azioni di una società offrano un rendimento migliore rispetto alle sue obbligazioni. Il fondo può inoltre possedere strumenti del mercato monetario (ad esempio titoli di debito che verranno rimborsati entro un anno) e liquidità. 

Uso dei derivati: È possibile ricorrere ai derivati per ottenere esposizione agli investimenti core e agli altri investimenti del fondo, ridurre i rischi e i costi, nonché per gestire l’impatto dei cambiamenti nei tassi di cambio sugli investimenti del fondo.

I derivati possono essere utilizzati anche per generare leva di mercato (ossia acquisire esposizione agli investimenti superando il valore del fondo stesso). 

Sintesi della strategia: Il gestore del fondo seleziona gli investimenti in base alla valutazione di una combinazione di fattori a livello macroeconomico, di attività, settoriale e di titoli. La diversificazione degli investimenti fra emittenti e settori è un elemento essenziale della strategia del fondo e il gestore è coadiuvato nella selezione delle singole obbligazioni da un team interno di analisti. 

Glossario 

Obbligazioni: Prestiti a governi e società che corrispondono un interesse. 

Derivati: Contratti finanziari il cui valore dipende da altre attività. 

Obbligazioni ad alto rendimento: Obbligazioni emesse da società considerate più rischiose e, pertanto, che corrispondono di norma un livello di interesse più elevato. 

Obbligazioni investment grade emesse da società: Obbligazioni emesse da una società con un rating di credito medio o elevato attribuito da un’agenzia di rating riconosciuta. Sono considerate come obbligazioni che comportano un rischio di insolvenza inferiore rispetto a quelle emesse da società con rating di credito più bassi.

Di seguito sono riportati i rischi principali che potrebbero influenzare i risultati

Il valore degli investimenti e il reddito da essi generato aumenteranno e diminuiranno. Di conseguenza, anche il prezzo del fondo e l’eventuale reddito da esso corrisposto saranno soggetti a oscillazioni al rialzo e al ribasso. Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo del fondo verrà realizzato ed è possibile che non si riesca a recuperare l’importo iniziale investito.

Quando i tassi d’interesse aumentano, il valore del fondo potrebbe diminuire.

Il valore del fondo potrà diminuire qualora l’emittente di un titolo a reddito fisso detenuto in portafoglio non sia in grado di corrispondere gli interessi previsti o di rimborsare il proprio debito (circostanza nota come insolvenza).

Il fondo può utilizzare strumenti derivati per ottenere un’esposizione agli investimenti superiore al valore del fondo (effetto leva). Ciò potrebbe generare marcate variazioni nel prezzo del fondo e aumentare il rischio di perdite.

Il fondo può fare ricorso a strumenti derivati al fine di sfruttare a proprio vantaggio un movimento al rialzo o al ribasso del valore di un determinato attivo (ad esempio le obbligazioni di una società). Tuttavia, se il valore di tale attivo varia in una direzione diversa da quella preventivata, il fondo può subire una perdita.

Le variazioni dei tassi di cambio influenzeranno il valore dell’investimento.

Le classi di azioni coperte intendono replicare le performance di un’altra classe di azioni. Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo di copertura verrà realizzato. La strategia di copertura può limitare i vantaggi ottenibili dai detentori delle classi di azioni coperte in caso di deprezzamento della valuta della classe con copertura rispetto alla sterlina.

Qualora le condizioni di mercato rendessero difficile la vendita degli investimenti del fondo a un prezzo ragionevole per soddisfare le richieste di cessione dei clienti, potremmo sospendere temporaneamente le negoziazioni delle azioni del fondo.

Alcune operazioni effettuate dal fondo, quale ad esempio il deposito di contanti, richiedono l’impiego di altre istituzioni finanziarie (ad esempio le banche). Se una di queste istituzioni dovesse divenire inadempiente o insolvente, il fondo potrebbe subire una perdita.

Altre informazioni

Per questo Fondo è consentito un ampio ricorso ai derivati.

Performance

Il valore degli investimenti è destinato a oscillare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso dei prezzi dei Fondi, pertanto è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito. Il livello di qualsiasi reddito generato dal Fondo è soggetto a oscillazioni. Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri.

Si ricorda che, per l’Italia, le statistiche sulla performance sono valutate al lordo delle imposte italiane sull’utile di capitale.


Fonte: NAV: State Street. Performance: Morningstar. Per le classi di azioni non denominate in sterline la performance è calcolata sulla base del prezzo di offerta, con utile lordo reinvestito. I dati di performance potrebbero non riflettere tutte le commissioni. Si prega di notare che, laddove indicati, i dati di performance della categoria Morningstar nella presente sezione provengono dal database predefinito di Morningstar, contenente tutte le classi di azioni per ogni fondo disponibili in Europa, Asia e Africa. Questi dati possono differire dai dati del settore comparativo delle schede prodotto di M&G, che provengono dallo stesso database, ma mostrano esclusivamente la classe di azioni più appropriata a rappresentare ciascun fondo, e unicamente per i fondi disponibili in Europa. Né Morningstar né i suoi fornitori di informazioni possono garantire la precisione, la completezza, la puntualità o la corretta sequenza delle Informazioni presenti sul sito, ivi comprese, a mero titolo esemplificativo, le Informazioni provenienti da Morningstar, concesse in licenza a Morningstar dai fornitori di informazioni, o ancora raccolte da Morningstar attingendo a fonti pubbliche. Le Informazioni potrebbero essere viziate da ritardi, omissioni o inesattezze.

Approfondimenti

  • Fixed Income Team // 21/06/2018

    M&G Optimal Income Fund

    Dal punto di vista macroeconomico, siamo convinti che la ripresa dell'economia mondiale stia procedendo nella giusta direzione. Nonostante le ondate di volatilità registrate nel primo trimestre del 2018 e l'incertezza politica in Italia, il posizionamento di M&G Optimal Income Fund non ha subito modifiche significative visto che, dal nostro punto di vista, il quadro fondamentale non è cambiato.

      Per saperne di più

Team del comparto

Richard Woolnough

Richard Woolnough - Gestore

Richard Woolnough è entrato in M&G nel gennaio 2004. Ha iniziato la sua carriera in Lloyds Merchant Bank nel 1985, trasferendosi due anni piu tardi in Assicurazioni Generali e successivamente in SG Warburg. Nel 1995, è stato assunto da Old Mutual per gestire un portafoglio obbligazionario corporate investment grade. Richard si è laureato in Economia presso la London School of Economics.

 Accedi al profilo
Stefan Isaacs

Stefan Isaacs - vice gestore

Stefan Isaacs è vice responsabile del team obbligazionario retail per i fondi comuni d’investimento di M&G. Ha iniziato a lavorare per M&G subito dopo la laurea, nel 2001, ed è stato in seguito promosso a corporate bond dealer, specializzandosi in obbligazioni high yield e credito denominato in euro. Nel 2006 è entrato a far parte del team di gestione e nell’aprile del 2007 ha assunto la gestione di M&G European Corporate Bond Fund. Nell’ottobre del 2010 è stato nominato gestore di M&G Global High Yield Bond Fund. Stefan è inoltre vice gestore di M&G Optimal Income Fund, M&G European High Yield Fund e M&G Global Floating Rate High Yield Fund.

 Accedi al profilo
Carlo Putti

Carlo Putti - Consulente di investimento

Carlo Putti riveste il ruolo di associate investment specialist a supporto della gamma di fondi obbligazionari retail di M&G. Carlo è entrato in M&G nel 2009, lavorando part-time presso l'ufficio di Milano a supporto del team commerciale italiano. Nel 2013 Carlo si è trasferito a Londra, dove è entrato a far parte dell'International Marketing team di M&G come marketing executive, per poi entrare nel team obbligazionario retail nove mesi dopo. Carlo ha conseguito una laurea in economia aziendale presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano.

 Accedi al profilo

Ratings

Il rating è attribuito alla classe di azioni

5 Star Rating

Il rating è attribuito al fondo

Silver Standard

Rating al 30.09.18. Morningstar Overall Rating. Copyright © 2018 Morningstar UK Limited. Tutti i diritti riservati. The Morningstar Analyst Rating™. © 2018 Morningstar. Tutti i diritti riservati. Morningstar e i relativi fornitori di contenuti declinano ogni responsabilità per eventuali perdite o danni derivanti da qualsivoglia utilizzo di queste informazioni. I rating non sono da intendersi come una raccomandazione.

M&G Optimal Income Fund è una OEIC indipendente. Il profilo di rischio associato alle performance di questo Comparto è elevato. 

Per ulteriori informazioni

Cyveillance Protected

Il presente sito è concepito ad uso esclusivo degli investitori qualificati ed è fornito ad esclusivo uso personale. Le informazioni contenute in questo sito non sono rivolte ad altri utenti.

Il valore degli investimenti è destinato a oscillare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso dei prezzi dei Fondi, pertanto è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.