M&G (Lux) Sustainable Allocation Fund

Obiettivo e politica d’investimento

Obiettivo

Il fondo punta a generare una combinazione di crescita del capitale e reddito pari al 4-8% annuo in un periodo di cinque anni, al contempo tenendo conto di fattori ambientali, sociali e di governance (ESG).

Politica e strategia d’investimento

Investimenti core: Il fondo investe a livello globale (compresi i mercati emergenti), solitamente con le seguenti modalità:

- 20-80% in obbligazioni

- 20-60% in azioni

- 0-20% in altri attivi

Vengono selezionati gli attivi che soddisfano i criteri del gestore degli investimenti di valutazione dei fattori ESG e di impatto. Il 10-30% del fondo è investito in società che hanno un effetto positivo sulla società occupandosi delle principali sfide ambientali e sociali del mondo, secondo la metodologia di M&G per la valutazione degli effetti.

Sono escluse dall’universo d’investimento le società ritenute in violazione dei Global Compact Principles delle Nazioni Unite e/o coinvolte nella produzione di tabacco o armi controverse.

Il fondo di norma investe direttamente.

Può anche investire mediante derivati o tramite altri fondi.

Almeno il 70% del fondo è di norma investito in attivi valutati in euro o in valute oggetto di copertura nei confronti dell’euro.

Derivati: i derivati sono utilizzati a fini d’investimento, per ridurre rischi e costi e gestire l’effetto delle fluttuazioni valutarie.

Per maggiori informazioni, comprese le tipologie di asset detenuti e i derivati utilizzati, fare riferimento al Prospetto.

Strategia in breve: L’approccio all’investimento sostenibile ha luogo tramite un’asset allocation flessibile, realizzata investendo in titoli di società o governi che vantano standard elevati di comportamento ESG. L’approccio associa una ricerca, volta a determinare il valore equo degli attivi nel lungo periodo, con un’analisi dei fondamentali economici e delle reazioni di mercato ai diversi eventi nel breve termine, in modo da identificare le opportunità d’investimento.

Di seguito sono riportati i rischi principali che potrebbero influenzare i risultati

Il valore e il reddito derivante dalle attività del fondo potrà scendere, ma anche salire. Ciò determinerà una flessione o un aumento del valore del vostro investimento. Non vi è alcuna garanzia che il fondo consegua il proprio obiettivo ed è possibile che recuperiate un importo inferiore a quello inizialmente investito.

Il fondo può fare ricorso a derivati per trarre vantaggio da un aumento o da un calo previsto del valore di un’attività. Se il valore di un’attività subisce una variazione imprevista, il fondo può perdere un importo pari o maggiore a quello investito.

Il processo di copertura punta a minimizzare, ma non può eliminare, l’effetto delle fluttuazioni dei tassi di cambio sul rendimento della classe di azioni oggetto di copertura. La copertura limita altresì la capacità di guadagno riconducibile a fluttuazioni favorevoli dei tassi di cambio.

Il fondo è esposto a varie valute. Al fine di minimizzare, ma non sempre eliminare del tutto, l’impatto delle fluttuazioni dei tassi di cambio si fa ricorso a derivati.

Gli investimenti in obbligazioni sono influenzati da tassi d’interesse, inflazione e rating di credito. È possibile che gli emittenti delle obbligazioni non paghino gli interessi o non rimborsino il capitale. Tutte queste eventualità possono ridurre il valore delle obbligazioni detenute dal fondo.

L’investimento nei mercati emergenti comporta un rischio di perdita maggiore riconducibile, tra gli altri fattori, a rischi economici, valutari, di liquidità e regolamentari. Potrebbero sorgere delle difficoltà di acquisto, vendita, custodia o valutazione degli investimenti in tali paesi.

In circostanze eccezionali in cui non sia possibile valutare equamente le attività, ovvero sia necessario venderle a un importo ampiamente scontato al fine di raccogliere liquidità, potremmo sospendere temporaneamente il fondo nel miglior interesse di tutti gli investitori.

Il fondo potrebbe perdere denaro, laddove una controparte con cui operi non voglia oppure non possa rimborsare il denaro dovuto al fondo.

Ulteriori dettagli sui fattori di rischio applicabili al fondo sono riportati nel Prospetto e nel documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID).

Altre informazioni

Per questo Fondo è consentito un ampio ricorso ai derivati.

Team del comparto

Maria Municchi

Maria Municchi - Gestore

Maria Municchi è entrata in M&G nel 2009 e fa parte del team Multi Asset. È vice gestore di M&G Episode Income Fund e di M&G (Lux) Income Allocation Fund. In precedenza, ha lavorato in Barings e UBS Asset Management. È laureata in Finanza e management internazionale e ha ottenuto la qualifica di Chartered Financial Analyst (CFA).

 

 Accedi al profilo
Steven Andrew

Steven Andrew - vice gestore

Steven Andrew è entrato in M&G nel 2005, inizialmente nel team di strategia e rischio di portafoglio per poi passare al team Multi Asset, in seno al quale ha contribuito alla formulazione delle strategie di allocazione del patrimonio per la gamma di fondi multi-asset di M&G. Nel novembre del 2010 è stato nominato gestore del comparto M&G Episode Income Fund. Gestisce inoltre M&G (Lux) Income Allocation Fund e ha ricoperto lo stesso ruolo per gli OEIC autorizzati in Regno Unito che sono confluiti in questo fondo in data 16 marzo 2018. Prima di arrivare in M&G, Steven ha lavorato per F&C Asset Management, Merrill Lynch e la Banca d'Inghilterra. Steven si è laureato con lode in economia finanziaria presso la University of London.

 Accedi al profilo

Per ulteriori informazioni

Cyveillance Protected

Il presente sito è concepito ad uso esclusivo degli investitori qualificati ed è fornito ad esclusivo uso personale. Le informazioni contenute in questo sito non sono rivolte ad altri utenti.

Il valore degli investimenti è destinato a oscillare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso dei prezzi dei Fondi, pertanto è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.