M&G (Lux) Emerging Markets Income Opportunities Fund

ISIN
LU1582980824

NAV (26.06.2019)
10.57

Variazione (%)
0.07

Obiettivo e politica d’investimento

Obiettivo

Il fondo si prefigge di offrire un reddito annuo del 4-6%. Purché ciò sia possibile, il fondo intende inoltre aumentare il capitale in qualsiasi periodo di cinque anni. Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo d’investimento del fondo verrà realizzato ed è possibile che gli investitori non riescano a recuperare l’importo originariamente investito.

Politica e strategia d’investimento

Investimenti core: almeno l’80% del fondo sarà investito in attività dei mercati emergenti, ivi compresi azioni di società, obbligazioni e real estate investment trust (REIT). Il fondo può investire in diversi paesi e settori e in società di dimensioni diverse.

Il fondo investe in società domiciliate o che conducono in prevalenza la loro attività in paesi dei mercati emergenti. In qualsiasi momento almeno il 25% del fondo sarà investito in azioni e almeno il 25% in obbligazioni di tali società.

Il gestore del fondo ha la facoltà discrezionale d’identificare i paesi che si qualificano come mercati emergenti. Di norma si tratterà di quei paesi che il Fondo Monetario Internazionale o la Banca Mondiale definiscono economie emergenti o in via di sviluppo.

Il fondo investe normalmente in modo diretto. Può anche investire indirettamente mediante derivati. In aggiunta, i derivati sono utilizzati per conseguire l’obiettivo d’investimento del fondo e ridurre il rischio e i costi.

Strategia in breve: il fondo ricorrerà a un approccio di tipo bottom-up per individuare i migliori investimenti per struttura del capitale, così da offrire il reddito target previsto per il fondo, impegnandosi, nel contempo, a generare una crescita del capitale nel lungo termine.

Le obbligazioni corporate generano normalmente e hanno storicamente generato livelli di rendimento da reddito superiori rispetto alle azioni societarie. Di conseguenza, il reddito non è il solo parametro preso in considerazione dal gestore del fondo nella selezione delle azioni. Al contrario, il fondo deterrà azioni per le loro caratteristiche d’investimento e per il loro profilo di rendimento totale previsto, piuttosto che semplicemente per il loro rendimento da dividendi. L’allocazione del fondo tra obbligazioni e azioni deriva dal processo d’investimento e dalla costruzione del portafoglio e, per questo, sarà il risultato delle migliori idee d’investimento del gestore del fondo, considerate singolarmente e relativamente sullo spettro di capitale.

Altri investimenti: il fondo può anche investire in liquidità e depositi, in altri strumenti di debito e in altri fondi.

Termini del glossario

Obbligazioni: prestiti a governi e società che corrispondono un interesse.

Derivati: contratti finanziari il cui valore dipende da altre attività.

Di seguito sono riportati i rischi principali che potrebbero influenzare i risultati

Il valore e il reddito derivante dalle attività del fondo potrà scendere, ma anche salire. Ciò determinerà una flessione o un aumento del valore del vostro investimento. Non vi è alcuna garanzia che il fondo consegua il proprio obiettivo ed è possibile che recuperiate un importo inferiore a quello inizialmente investito.

L’investimento nei mercati emergenti comporta un rischio di perdita maggiore riconducibile, tra gli altri fattori, a rischi economici, valutari, di liquidità e regolamentari. Potrebbero sorgere delle difficoltà di acquisto, vendita, custodia o valutazione degli investimenti in tali paesi.

Gli investimenti in obbligazioni sono influenzati da tassi d’interesse, inflazione e rating di credito. È possibile che gli emittenti delle obbligazioni non paghino gli interessi o non rimborsino il capitale. Tutte queste eventualità possono ridurre il valore delle obbligazioni detenute dal fondo.

Il fondo può essere esposto a varie valute. Le fluttuazioni dei tassi di cambio possono incidere negativamente sul valore del vostro investimento.

Il fondo può investire in azioni A cinesi. Gli investimenti in attività della Repubblica Popolare Cinese sono soggetti a condizioni politiche, normative ed economiche mutevoli, che possono creare difficoltà nella vendita o nell’ottenimento del relativo reddito. Inoltre, tali investimenti avvengono tramite i sistemi “Stock Connect”, che possono essere più sensibili al rischio di compensazione, regolamento e controparte. Questi fattori potrebbero determinare una perdita a carico del fondo.

Il processo di copertura punta a minimizzare, ma non può eliminare, l’effetto delle fluttuazioni dei tassi di cambio sul rendimento della classe di azioni oggetto di copertura. La copertura limita altresì la capacità di guadagno riconducibile a fluttuazioni favorevoli dei tassi di cambio.

In circostanze eccezionali in cui non sia possibile valutare equamente le attività, ovvero sia necessario venderle a un importo ampiamente scontato al fine di raccogliere liquidità, potremmo sospendere temporaneamente il fondo nel miglior interesse di tutti gli investitori.

Il fondo potrebbe perdere denaro, laddove una controparte con cui operi non voglia oppure non possa rimborsare il denaro dovuto al fondo.

Ulteriori dettagli sui fattori di rischio applicabili al fondo sono riportati nel Prospetto e nel documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID).

Altre informazioni

Per questo Fondo è consentito un ampio ricorso ai derivati.

Team del comparto

Michael Bourke - Gestore

Michael Bourke è entrato in M&G a marzo del 2015 come analista, incaricato di fornire supporto analitico al team Emerging Markets Equities. È stato nominato gestore di M&G (Lux) Emerging Markets Income Opportunities Fund al lancio del fondo, a maggio 2017. A settembre 2018 è subentrato a Matthew Vaight nel ruolo di gestore di M&G Global Emerging Markets Fund.

Michael ha 18 anni di esperienza nel campo degli investimenti. Prima di approdare in M&G, ha lavorato per dieci anni come analista azionario dei mercati emergenti e gestore di portafogli per Legg Mason e FPP Asset Management. In precedenza, aveva collaborato con Deutsche Bank ricoprendo vari ruoli, da trader di derivati azionari fino a quello più recente di analista senior/co-gestore nella divisione di trading proprietario di derivati azionari.

Si è laureato in Scienze informatiche e contabilità presso la University of Manchester e ha conseguito un master in Finanza e servizi bancari internazionali alla Heriot-Watt University.

 Accedi al profilo
Charles de Quinsonas

Charles De Quinsonas - Co-gestore

Charles de Quinsonas è specialista di obbligazioni corporate dei Paesi emergenti ed è stato nominato vice gestore di M&G Emerging Markets Bond Fund nel settembre del 2015. È inoltre co-gestore di M&G (Lux) Emerging Markets Income Opportunities Fund e vice gestore di M&G (Lux) Emerging Markets Hard Currency Bond Fund sin dal lancio del fondo, a maggio 2017. Charles ha maturato oltre dieci anni di esperienza nel segmento obbligazionario corporate dei mercati emergenti e vanta una conoscenza approfondita del credito high yield. Prima di entrare in M&G nel 2014, Charles ha lavorato presso Spread Research a Lione e a New York, dove per quattro anni ha ricoperto il ruolo di analista di una serie di titoli di credito industriali nel segmento high yield e per l'area Paesi Emergenti. Charles ha conseguito una laurea in economia aziendale presso la ESSEC Business School e un master in Corporate finance presso la iaelyon School of Management

 Accedi al profilo

Per ulteriori informazioni

Cyveillance Protected

Il presente sito è concepito ad uso esclusivo degli investitori qualificati ed è fornito ad esclusivo uso personale. Le informazioni contenute in questo sito non sono rivolte ad altri utenti.

Il valore degli investimenti è destinato a oscillare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso dei prezzi dei Fondi, pertanto è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.