M&G (Lux) Positive Impact Fund

Obiettivo e politica d’investimento

Obiettivo

Il fondo ha due obiettivi:
- Generare, attraverso una combinazione di crescita del capitale e reddito, un rendimento maggiore rispetto a quello del mercato azionario globale, in un periodo di cinque anni e
- Investire in società che hanno un effetto positivo sulla società occupandosi delle principali sfide sociali e/o ambientali del mondo

Politica e strategia d’investimento

Investimenti core: Almeno l’80% del fondo è investito in azioni di società di tutto il mondo (compresi i mercati emergenti) di qualunque settore e dimensione. Il fondo è concentrato e detiene solitamente azioni di meno di 40 società.

Le società vengono valutate sulla base delle loro credenziali d’investimento e capacità di avere un effetto sociale e/o ambientale positivo, secondo la metodologia di M&G per la valutazione degli effetti. Sono escluse dall’universo d’investimento le società che si presuppone stiano violando i Global Compact Principles delle Nazioni Unite e/o coinvolte in settori quali tabacchi, armi controverse, energia nucleare o a carbone.

Utilizzo di derivati: I derivati possono essere utilizzati per gestire i rischi, ridurre i costi e gestire l’impatto dei cambiamenti nei tassi di cambio sugli investimenti del fondo.

Strategia in breve: Il fondo investe sul lungo periodo in società con un effetto positivo sociale e/o ambientale, insieme a un rendimento finanziario. La valutazione della sostenibilità e dell'effetto sono fondamentali nel processo di selezione dei titoli. Il fondo sostiene gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e investe in società impegnate in settori come la tutela del clima, la riduzione dell'inquinamento, l'istruzione e le condizioni di lavoro.

Performance a confronto: il fondo viene gestito attivamente. L’Indice MSCI ACWI Net Return rappresenta un riferimento per valutare le performance del fondo.

Di seguito sono riportati i rischi principali che potrebbero influenzare i risultati

Il valore e il reddito derivante dalle attività del fondo potrà scendere, ma anche salire. Ciò determinerà una flessione o un aumento del valore del vostro investimento. Non vi è alcuna garanzia che il fondo consegua il proprio obiettivo ed è possibile che recuperiate un importo inferiore a quello inizialmente investito.

Il fondo può essere esposto a varie valute. Le fluttuazioni dei tassi di cambio possono incidere negativamente sul valore del vostro investimento.

Il fondo detiene un numero esiguo d’investimenti e, di conseguenza, la riduzione di valore di un singolo investimento può incidere in misura maggiore rispetto alla detenzione di un numero maggiore d’investimenti.

L’investimento nei mercati emergenti comporta un rischio di perdita maggiore riconducibile, tra gli altri fattori, a rischi economici, valutari, di liquidità e regolamentari. Potrebbero sorgere delle difficoltà di acquisto, vendita, custodia o valutazione degli investimenti in tali paesi.

In circostanze eccezionali in cui non sia possibile valutare equamente le attività, ovvero sia necessario venderle a un importo ampiamente scontato al fine di raccogliere liquidità, potremmo sospendere temporaneamente il fondo nel miglior interesse di tutti gli investitori.

Il fondo potrebbe perdere denaro, laddove una controparte con cui operi non voglia oppure non possa rimborsare il denaro dovuto al fondo.

Ulteriori dettagli sui fattori di rischio applicabili al fondo sono riportati nel Prospetto e nel documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID).

Altre informazioni

Il fondo investe principalmente in azioni societarie, pertanto potrebbe subire oscillazioni di prezzo più ampie rispetto ai fondi che investono in obbligazioni e/o liquidità.

Team del comparto

John William Olsen

John William Olsen - Gestore

John William Olsen, di nazionalità danese, è entrato in M&G ad aprile 2014 ed è stato nominato gestore di M&G Global Select Fund e M&G Pan European Select Fund a luglio dello stesso anno. È stato in seguito nominato vice gestore di M&G Pan European Select Smaller Companies Fund nel luglio del 2016.Nel suo incarico precedente in Danske Capital ha gestito dal 2002 i portafogli azionari esteri, tra cui i fondi Global Stock Picking e Global Select, oltre alla strategia European Select. John William ha iniziato a lavorare per Danske Capital nel 1998 come gestore nell'ambito del team dedicato all'azionario nazionale danese e nel 2000 è diventato analista di settore globale, in particolare per i titoli tecnologici e delle telecomunicazioni. Ha una laurea in economia aziendale e un master in finanza e contabilità conseguiti presso la Copenhagen Business School.

 Accedi al profilo

Thembeka Stemela - vice gestore

Thembeka Stemela è entrato in M&G a giugno 2018 come analista degli investimenti per M&G Positive Impact Fund, ed è stato nominato vice gestore del fondo ad agosto 2019. Prima di essere in M&G, Stemela era vicepresidente del dipartimento di ricerca azionaria presso Credit Suisse International, dove era entrato nel programma di assunzione di laureati, nel 2012. Nel team di Credit Suisse dedicato al settore assicurativo europeo, Stemela aveva ricoperto ruoli di rilievo come analista del ramo danni per il mercato britannico e norvegese. Vanta una laurea con lode in Economia, conseguita presso l’Università di Cape Town.

 Accedi al profilo

Veronique Chapplow - Consulente di investimento

Véronique Chapplow svolge il ruolo di Investment Specialist per la gamma di fondi Select di M&G. In precedenza, ha lavorato due anni come specialista di prodotto per Zadig Asset Management e sei anni per Deutsche Bank, seguendo i clienti azionari istituzionali specializzati nel settore assicurativo. Prima ancora, ha lavorato per GAM, inizialmente come analista in ambito azionario per poi diventare vice gestore della gamma di fondi azionari europei della società. Véronique ha iniziato la sua carriera presso NatWest Securities come analista azionaria, occupandosi del settore gas-petrolifero. Fa parte dell'Institute of Management and Research, ente precursore del CFA Institute. Si è laureata presso la scuola di formazione economica francese EPSCI e ha conseguito un MBA alla Heriot Watt University.

 Accedi al profilo

Per ulteriori informazioni