M&G (Lux) Absolute Return Bond Fund

ISIN
LU1531596028

NAV (24.04.2019)
10.20

Variazione (%)
0.09

Obiettivo e politica d’investimento

Obiettivo

Il fondo intende generare una combinazione di reddito e crescita del capitale a un tasso equivalente almeno alla liquidità più il 2,5% annuo in un periodo di tre anni, al lordo delle spese e in qualunque condizione di mercato. Il tasso di liquidità si basa sull’EURIBOR a tre mesi che rappresenta il tasso di prestito interbancario. Il fondo intende conseguire il proprio obiettivo, cercando al contempo di minimizzare il grado di oscillazioni del valore del patrimonio nel tempo e di limitare le perdite mensili. Questa strategia di gestione del fondo ne riduce la capacità di conseguire rendimenti notevolmente superiori all’EURIBOR a 3 mesi più il 2,5%. Non si può garantire che il fondo consegua un rendimento positivo in qualsiasi periodo. Gli investitori potrebbero non recuperare l’importo originariamente investito.

Politica di investimento

Il fondo investirà principalmente – almeno il 70% del patrimonio – in obbligazioni (prestiti a governi o a società che corrispondono un tasso d’interesse), valute, liquidità, titoli assimilabili alla liquidità (obbligazioni a breve termine e facilmente negoziabili) e depositi. Queste attività possono essere emesse da qualunque parte del mondo ed essere denominate in qualunque valuta. Il fondo può ottenere esposizione alle attività finanziarie investendo tramite altri fondi o con l’utilizzo di derivati. I derivati sono contratti finanziari il cui valore deriva da uno o più asset sottostanti. Il fondo può ricorrere ai derivati per ridurre il rischio, beneficiare del calo dei prezzi di attività specifiche e ottenere un’esposizione agli investimenti superiore al suo valore, al fine di aumentarne il potenziale rendimento. È possibile ricorrere ai derivati per conseguire l’obiettivo del fondo e ai fini di una gestione efficiente del portafoglio. I derivati in cui il fondo può investire comprendono: • Contratti a pronti e forward (ossia accordi di acquisto o vendita di attività ad un prezzo specifico in una data futura) • Exchange-traded future (accordi standard di acquisto o vendita di valute, azioni, obbligazioni o tassi d’interesse standard in una data futura ad un prezzo prestabilito) • Swap (accordi che implicano lo scambio di flussi di cassa con una controparte), compresi swap su tassi d’interesse correlati all’indice a tasso fisso o variabile, swap azionari, obbligazionari, valutari o su altre attività • Credit default swap (accordi che prevedono lo scambio del rischio di credito fra le parti.

Ad esempio, si possono utilizzare per proteggere il fondo contro possibili default di società, gruppi di società o governi.) Questi swap possono essere “su singoli titoli” quando il rischio di credito si riferisce all’obbligazione di un particolare emittente, o “su un indice” quando l’attività sottostante è un indice di obbligazioni di diversi emittenti • Opzioni su azioni, obbligazioni, valute, indici (le opzioni implicano il diritto o l’obbligo di acquistare o vendere un’attività ad un prezzo e in un momento concordati). Le obbligazioni in cui il fondo può investire comprendono: • Fino al 20% in titoli garantiti da attività (strumenti di mercato negoziabili il cui reddito e quindi valore derivano da un gruppo specifico di attività sottostanti) • Obbligazioni classificate come “investment grade” da un’agenzia di rating riconosciuta (rating “BBB-” o superiore attribuito da Fitch o Standard & Poor’s, oppure rating “Baa3” o superiore attribuito da Moody’s) • Fino ad un massimo del 60% in titoli di debito privi di rating e obbligazioni “sub-investment grade” (rating inferiore a “BBB-” attribuito da Fitch o Standard & Poor’s, oppure rating inferiore a “Baa3” attribuito da Moody’s) • Obbligazioni emesse o garantite da società, governi, autorità locali, agenzie governative o determinati organismi pubblici internazionali • Obbligazioni di emittenti ubicati nei mercati emergenti • Fino al 20% in contingent convertible bond (obbligazioni emesse dalle società che vengono convertite in azioni della medesima società all’adempimento di determinate condizioni). Il fondo può anche stipulare total return swap (ossia accordi che implicano lo scambio con una controparte di flussi di reddito e plusvalenze derivanti da un’attività sottostante). L’esposizione del fondo tramite total return swap non supererà solitamente il 25% del suo valore. La quota massima allocabile ai total return swap equivale al 50% del valore del fondo.

Di seguito sono riportati i rischi principali che potrebbero influenzare i risultati

Il valore e il reddito derivante dalle attività del fondo potrà scendere, ma anche salire. Ciò determinerà una flessione o un aumento del valore del vostro investimento. Non vi è alcuna garanzia che il fondo consegua il proprio obiettivo ed è possibile che recuperiate un importo inferiore a quello inizialmente investito.

Un fondo a “rendimento assoluto” potrebbe avere un andamento non in linea con le tendenze del mercato, ovvero beneficiare appieno di un contesto di mercato positivo.

Il fondo può fare ricorso a derivati per trarre vantaggio da un aumento o da un calo imprevisti del valore di un’attività. Se il valore di un’attività subisce una variazione imprevista, il fondo subirà una perdita. L’utilizzo di derivati da parte del fondo può essere ampio e superare il valore del suo patrimonio (leva finanziaria). L’effetto che ne deriva è un’amplificazione delle perdite e degli utili, con conseguenti maggiori fluttuazioni di valore del fondo.

Il fondo può essere esposto a varie valute. Le fluttuazioni dei tassi di cambio possono incidere negativamente sul valore del vostro investimento.

Gli investimenti in obbligazioni sono influenzati da tassi d’interesse, inflazione e rating di credito. È possibile che gli emittenti delle obbligazioni non paghino gli interessi o non rimborsino il capitale. Tutte queste eventualità possono ridurre il valore delle obbligazioni detenute dal fondo.

Il processo di copertura punta a minimizzare, ma non può eliminare, l’effetto delle fluttuazioni dei tassi di cambio sul rendimento della classe di azioni oggetto di copertura. La copertura limita altresì la capacità di guadagno riconducibile a fluttuazioni favorevoli dei tassi di cambio.

In circostanze eccezionali in cui non sia possibile valutare equamente le attività, ovvero sia necessario venderle a un importo ampiamente scontato al fine di raccogliere liquidità, potremmo sospendere temporaneamente il fondo nel miglior interesse di tutti gli investitori.

Il fondo potrebbe perdere denaro, laddove una controparte con cui operi non voglia oppure non possa rimborsare il denaro dovuto al fondo.

Ulteriori dettagli sui fattori di rischio applicabili al fondo sono riportati nel Prospetto del fondo.

Altre informazioni

Per questo Fondo è consentito un ampio ricorso ai derivati.

Team del comparto

Jim Leaviss

Jim Leaviss - Gestore

Jim è entrato in M&G nel 1997, dopo cinque anni alla Banca d'Inghilterra, ed è il responsabile del team Fixed Interest di M&G Oltre a guidare il team, Jim gestisce M&G (Lux) Global Macro Bond Fund ed è co-gestore di M&G (Lux) Absolute Return Bond Fund, nonché vice gestore di M&G Global Government Bond Fund (OEIC autorizzato in Regno Unito).

 Accedi al profilo
Wolfgang Bauer

Wolfgang Bauer - Co-gestore

Wolfgang Bauer è co-gestore di M&G Absolute Return Bond Fund e del fondo lussemburghese M&G (Lux) Absolute Return Bond Fund, nonché gestore di M&G (Lux) European Inflation Linked Corporate Bond Fund. Ricopre inoltre il ruolo di vice gestore di M&G Global Corporate Bond Fund e M&G European Corporate Bond Fund A gennaio 2018 è stato nominato vice gestore di M&G UK Inflation Linked Corporate Bond Fund. È approdato in M&G nel 2012, nell'ambito dell'Investment Graduate Programme della società, e a gennaio del 2014 è passato dal reparto Real Estate Finance al team Retail Fixed Interest, per dedicarsi al credito investment grade statunitense. Ha conseguito un PhD in chimica alla University of Cambridge e le qualifiche di gestore di investimenti (Investment Management Certificate, IMC), analista finanziario (Chartered Financial Analyst, CFA) e analista di investimenti alternativi (Chartered Alternative Investment Analyst, CAIA).

 Accedi al profilo

Laura Frost - Consulente di investimento

Laura Frost riveste il ruolo di investment specialist a supporto della gamma di fondi obbligazionari retail di M&G. Laura è entrata in M&G nel 2011 in qualità di technical training director per il team Learning Matters. Prima di entrare in M&G, Laura ha lavorato sei anni per una società di consulenza in formazione specializzandosi sui mercati del capitale, in particolare in reddito fisso e derivati. In precedenza, ha ricoperto il ruolo di trader di derivati obbligazionari per una società di proprietary trading. Laura ha conseguito una laurea con lode in geologia presso l’Università di Leeds nel 1998 e, nel 1999, un master in  geologia applicata.

 Accedi al profilo