Preparandoci per Brexit

23/10/2020

Desideriamo rispondere ad alcune delle vostre domande più frequenti riguardo Brexit.

Sebbene l’Europa e il Regno Unito abbiano raggiunto un accordo circa l’uscita di quest’ultimo dall’Unione, le nostre misure in preparazione per Brexit sono state consistenti e non prevediamo alcun cambiamento nei nostri piani a seguito del nuovo scenario. Continueremo a monitorare qualsiasi sviluppo politico o normativo e aggiorneremo questa pagina di conseguenza.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a contattare il vostro referente presso M&G o a visitare la sezione “Contattaci” di questo sito.

1. Come vi state preparando per Brexit?

In seguito al referendum del 2016 sulla permanenza del Regno Unito nell’Unione Europea, M&G ha intrapreso una serie di iniziative per ridurre al minimo i disagi per i suoi clienti, proteggere i loro interessi e fornire chiarezza laddove possibile, indipendentemente dall’esito delle trattative su Brexit.

Abbiamo costituito un nuovo hub internazionale in Lussemburgo: un business pienamente autorizzato e operativo che distribuisce fondi tradizionali e alternativi, al servizio dei nostri investitori in Europa, Asia e America.

A marzo 2019, a beneficio della maggior parte degli investitori non britannici, abbiamo portato a termine la migrazione degli asset dalla nostra gamma di fondi OEIC di diritto britannico ai nostri fondi SICAV lussemburghesi. Da allora, gli investitori europei e internazionali nei nostri fondi sono serviti attraverso il nostro hub in Lussemburgo, mentre gli investitori britannici continuano a essere serviti da Londra.

I nostri Fondi di Investimento Alternativi (FIA) erano già in larga misura domiciliati in Lussemburgo o in Irlanda. L’operatività di questi fondi sarà ora gestita dal nostro hub lussemburghese.

2. Riuscirete a gestire dal Regno Unito i fondi distribuiti in Europa dal 2021?

In breve, la risposta è sì.

Per gli investitori dell’Unione Europea e internazionali di Fondi Comuni di Investimento, SICAV e FIA, l’ente di regolamentazione finanziaria britannico (Financial Conduct Authority, FCA), l’Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei Mercati (ESMA) e le autorità nazionali competenti hanno confermato che i protocolli d’intesa che consentono di continuare a delegare le attività di gestione del portafoglio saranno validi a partire dal 1° gennaio 2021.

A beneficio dei nostri attuali clienti europei che hanno scelto M&G Investments Management Limited (MAGIM) per la gestione dei propri mandati segregati o di consulenza, stiamo mettendo in atto una serie di disposizioni finalizzate a garantire la continuità di tali servizi. Ciò include l’ampliamento delle autorizzazioni regolamentari delle nostre entità con sede nell’Unione Europea, nonché il trasferimento di tali autorizzazioni alle giurisdizioni competenti.

3. Gli investitori dell’Unione Europea potranno continuare a investire in fondi britannici dopo Brexit?

È improbabile che i fondi domiciliati nel Regno Unito mantengano il loro status di “organismi d’investimento collettivo in valori mobiliari” (OICVM). Ciò, insieme al fatto che con l’uscita del Regno Unito dall’Europa i fondi non saranno più domiciliati o registrati all’interno dell’Unione, potrebbe avere implicazioni, anche di natura fiscale, per gli investitori comunitari.

Stiamo contattando i clienti domiciliati al di fuori del Regno Unito che continuano a investire nel fondo M&G Global Themes e in altri fondi OEIC di dimensioni ridotte per informarli circa le opzioni a loro disposizione. 

Siamo inoltre a conoscenza delle notizie riguardanti alcune banche del Regno Unito che hanno deciso di chiudere i propri conti bancari di clienti residenti in alcuni paesi dell’EEA (Area Economica Europea). Se siete domiciliati nell’EEA, investite in uno dei nostri fondi OEIC attraverso un conto bancario nel Regno Unito e non siete stati ancora contattati, lo sarete a breve. Nel frattempo, vi preghiamo di contattare la vostra banca per conoscere le opzioni a vostra disposizione.

Potete altresì rivolgervi al vostro distributore o referente abituale presso M&G in qualsiasi momento se desiderate un ulteriore confrontosul tema.

4. Devo fare qualcosa?

Se siete domiciliati al di fuori del Regno Unito e avete investito in una o più delle nostre SICAV, o se siete un cliente domiciliato nel Regno Unito che investe in uno dei nostri fondi OEIC, non dovete fare nulla.

La grande maggioranza dei nostri clienti domiciliati fuori dal Regno Unito investe già nelle nostre SICAV con sede in Lussemburgo.

Stiamo contattando i clienti domiciliati al di fuori del Regno Unito che continuano a investire nel fondo M&G Global Themes e in altri fondi OEIC di dimensioni ridotte per informarli circa le opzioni a loro disposizione. 

Siamo inoltre a conoscenza delle notizie riguardanti alcune banche del Regno Unito che hanno deciso di chiudere i propri conti bancari di clienti residenti in alcuni paesi dell’EEA (Area Economica Europea). Se siete domiciliati nell’EEA e investite in uno dei nostri fondi OEIC attraverso un conto bancario nel Regno Unito e non siete stati ancora contattati, lo sarete a breve. Nel frattempo, vi preghiamo di contattare la vostra banca per conoscere le opzioni a vostra disposizione.

Potete altresì rivolgervi al vostro distributore o referente abituale presso M&G in qualsiasi momento se desiderate un ulteriore confrontosul tema.

5. Quale impatto potrebbe avere Brexit sui miei investimenti?

Come per qualsiasi altro evento di mercato, Brexit potrebbe condurre a un periodo di volatilità sui mercati, presentando rischi e opportunità. I nostri gestori monitorano costantemente tutti i fattori che possono influire sui rendimenti degli investimenti dei nostri clienti a lungo termine, compreso il contesto politico; in questo senso Brexit non fa eccezione.