I benefici degli investimenti su scala globale

Torna alla pagina precedente

Secondo il team Multi Asset di M&G, un approccio globale offre agli investitori il potenziale di:

  • ampliare in modo considerevole il loro universo di investimento
  • diversificare il loro portafoglio di investimenti
  • avere la flessibilità di modificare l’allocazione patrimoniale con l’emergere di opportunità e rischi
  • tenere il passo con gli sviluppi in un mondo sempre più globalizzato

Perché su scala globale?

Le persone si sentono a proprio agio con le realtà a loro già note. È naturale che un investitore cerchi di individuare titoli in grado di riconoscere e comprendere. In un sondaggio condotto in Italia da M&G nel 2016, è meno di un quarto degli intervistati ad affermare che il proprio portafoglio sia investito principalmente su scala globale. Due terzi degli intervistati preferiscono scegliere titoli e obbligazioni individuali per i propri portafogli, piuttosto che investire in un fondo con molti asset diversi.

Tuttavia, anche se investire a livello locale comporta i suoi vantaggi, questo approccio può anche risultare fortemente restrittivo.

La storia ci insegna che i mercati finanziari in diverse parti del mondo rispondono ai flussi di notizie in modo diverso. Tali mercati operano inoltre in contesti economici e politici diversi. Come evidenziato dal grafico 1, nessuna regione o asset class ha registrato performance costanti negli ultimi 17 anni.

Grafico 1. Rendimento totale* per anno solare di diverse asset class

Global-investment-Chart1-ITv2

Fonte: Morningstar, Datastream e Bloomberg, 31 dicembre 2016. Si prega di notare che tutte le performance sono in euro.
*combinazione di reddito e crescita del capitale

Pertanto, anche a livello più ampio di asset class, l’investitore che si basa unicamente su un mercato o su un tipo di asset dovrà tollerare numerosi alti e bassi relativamente alle proprie performance di investimento. Ad esempio, un investimento esclusivamente in azioni societarie europee avrà offerto tra le performance migliori disponibili durante il periodo 2012/13, per poi arrancare fortemente rispetto a buona parte del resto del mondo nel 2014.

Questa nota mette in luce i vantaggi principali dell’investire su scala globale, spiegando come investire in un fondo multi-asset possa essere vantaggioso per coloro che cercano un modo efficiente di costruire e gestire un portafoglio globalmente diversificato.

Ampliare l’universo di investimento

Concentrandosi esclusivamente su ciò che conosce, un investitore si precluderà numerose scelte. Investire su scala globale permette invece agli investitori di cercare ovunque le opportunità di investimento per loro più opportune.

Gestione della volatilità

Investire globalmente non soltanto offre il potenziale di ottimizzare le proprie performance di investimento: la diversificazione può anche minimizzare le fluttuazioni di valore di un portafoglio rispetto all’investimento in un unico tipo di asset o in un unico Paese.

È importante riconoscere i rischi potenziali di un’esposizione eccessiva ad una particolare area dell’universo di investimento globale. Certamente investire a livello globale puo’ comportare rischi aggiuntivi, come ad esempio il rischio geopolitico e di valuta.

Una prospettiva globale in un universo a 360 gradi

L’ultima crisi finanziaria ha messo in evidenza in che modo i mercati finanziari mondiali siano profondamente correlati e interdipendenti. Un approccio globale agli investimenti può aiutare l’investitore europeo a comprendere la rilevanza, per fare un esempio, di un aumento dei tassi di interesse o la pubblicazione di dati economici cinesi, rispetto ai propri mercati interni.

Le opportunità “migliori”

Come evidenziato dal grafico 2, diversi mercati interni presentano spesso diverse preferenze settoriali. Ad esempio, i mercati italiano e spagnolo sono fortemente orientati alle imprese finanziarie, quello russo alle compagnie energetiche e alcuni mercati asiatici e statunitensi prediligono il settore della tecnologia informatica. Dunque, anche gli investitori che credono di spalmare il rischio investendo su tutto il loro indice di mercato interno, potrebbero trovarsi ad essere esposti a un particolare settore più di quanto auspicato.

Grafico 2. Preferenza settoriale dei mercati regionali

Preferenza settoriale dei mercati regionali

Fonte: M&G and MSCI Inc., 25 ottobre 2016. Sulla base dei pesi di ciascun settore all'interno dell’indice MSCI, es: https://www.msci.com/documents/10199/2dc35216-2876-47b2-bf55-cd8706f53f2b

Un investitore potrebbe anche riporre forte convinzione su un settore in particolare. Qualora quell’individuo volesse acquistare esposizione a un certo tema o tipo di impresa, perché investire solo nei titoli eccellenti a livello regionale, e non nei migliori in assoluto? Prendiamo per esempio un investitore il cui obiettivo sia trarre vantaggio dalle opportunità offerte dall’invecchiamento di una popolazione europea investendo in una società sanitaria di dimensioni importanti. Concentrandosi unicamente sulla Francia, l’investitore sarà limitato a Sanofi e Essilor. A livello globale, invece, il suo universo di investimento sarà più ampio e includerà compagnie quali Johnson & Johnson, Pfizer, Novartis, Roche, GlaxoSmithKline e AstraZeneca.

Fondi multi-asset globali

Come già accennato, nel corso degli anni, i detentori di singole asset class avranno dovuto tollerare considerevoli alti e bassi. Oltre alla diversificazione per classe di attivi, anche la diversificazione geografica gioca un ruolo importante per coloro che mirano a proteggersi dai problemi economici del proprio Paese, che potrebbero minare il valore dei loro risparmi e al contempo rappresentare una minaccia per la loro situazione professionale.

La gestione del rischio tramite la diversificazione sembra rappresentare da tempo uno degli elementi chiave per un investimento efficiente. Tuttavia, dato che i mercati globali non sono statici e che diversi asset presenteranno opportunità e rischi diversi in momenti diversi, è poco probabile che un approccio statico alla costruzione di portafoglio produca risultati di investimento soddisfacenti in un periodo di tempo significativo. Un approccio dinamico, che preveda il monitoraggio costante di decisioni di investimento e il ribilanciamento delle allocazioni, con l’obiettivo di investire negli asset giusti, al momento giusto, potrebbe rivelarsi più vantaggioso.

Solo il 33% degli intervistati nell’ambito del sondaggio italiano investe attualmente in fondi. Quasi la metà di coloro che non lo fanno preferisce selezionare i propri asset. Tuttavia, mantenere una diversificazione efficace in modo autonomo può rappresentare un processo complesso, laborioso e potenzialmente dispendioso.

Non prestiamo servizi di consulenza finanziaria. Per qualsiasi dubbio circa l'idoneità di un investimento alle proprie esigenze, si raccomanda di rivolgersi a un consulente finanziario di fiducia. Le opinioni espresse nel presente documento non sono da intendersi come raccomandazioni, consigli o previsioni. Un investimento in azioni o titoli a reddito fisso (ad esempio tramite un fondo multi-asset) implica un rischio più elevato della liquidità in deposito. Il valore di un investimento in azioni o titoli a reddito fisso è soggetto a oscillazioni.

Il valore degli investimenti sui mercati finanziari, come pure il reddito derivante dagli stessi, tende a oscillare. Ciò determina movimenti al rialzo e al ribasso dei prezzi dei Fondi, pertanto è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito.